MIDSOMMAR: IL VILLAGGIO DEI DANNATI - V.M.14

MIDSOMMAR: IL VILLAGGIO DEI DANNATI - V.M.14
V.M. 14

Genere: Drammatico, Horror

Lingua: V.M.14

Regia: Ari Aster

Con: Florence Pugh, Jack Reynor, Vilhelm Blomgren, William Jackson Harper, Will Poulter, Ellora Torchia, Archie Madekewe, Henrik Norlén, Gunnel Fred, Isabelle Grill, Dag Andersson, Björn Andrésen, Anders Back, Anders Beckman, Mats Blomgren, Klaudia Csányi, Tomas Engström, Dóra Ferenczi, Austin R. Grant, Anna Åström, Julia Ragnarsson, Liv Mjönes, Louise Peterhoff, Anki Larsson, Rebecka Johnston, Katarina Weidhagen Van Hal, Hampus Hallberg, Lars Väringer, Tove Skeidsvoll, Lennart R. Svensson, Balázs Megyeri

Durata: 147

Lingua: Italiana

Trama: Midsommar - Il Villaggio dei Dannati, il nuovo film horror di Ari Aster, già regista di Hereditary, è una fiaba cinematografica impregnata di terrore, in cui un mondo fatto di oscurità prende vita in pieno giorno. Protagonisti del film sono Dani (Florence Pugh) e Christian (Jack Reynor), una giovane coppia americana con una relazione in crisi. Dopo che una tragedia familiare si è abbattuta sulla vita di Dani, solo il dolore li tiene insieme. È lì che Dani decide di unirsi a Christian e ai suoi amici in un viaggio, che ha come meta un remoto villaggio nella svedese, per festeggiare per festeggiare Midsommar, la tradizionale festa di mezza estate che si svolge nei giorni del solstizio, tra il 21 e il 25 giugno. Arrivando in Svezia, Dani e la compagnia viaggiano verso la remota Hälsingland, dove la tribù di Pelle è nel bel mezzo della celebrazione di un rituale di purificazione. Lì si uniscono agli americani Simon e Connie (Archie Madewke ed Ellora Torchia), due viaggiatori britannici. Dopo aver mangiato dei funghi allucinogeni, i nuovi arrivati si dirigono verso la foresta, addentrandosi attraverso un portale di legno in quello che sembra essere un mondo fantasy scintillante. Ma la Festa dove capitano è speciale, diversa dalle altre: dura nove giorni e si svolge una volta ogni novant'anni. Ed è speciale anche perché assumerà presto dei contorni disturbanti e inquietanti, legati al culto pagano praticato in quelle zone. E così, ciò che inizia come una spensierata avventura estiva nella terra della luce eterna, prende una svolta sinistra quando gli abitanti del villaggio invitano i loro ospiti a partecipare alle festività che rendono quel paradiso pastorale sempre più snervante e incredibilmente inquietante.

Seleziona un orario
I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.